giovedì 4 giugno 2009

KOSOVO: NUOVO MEMBRO DELLA BANCA MONDIALE

Il Kosovo, oggi 4 giugno, è stato ammesso come stato membro all'interno della Banca Mondiale. Questa nuova adesione che si aggiunge alla precedente accettazione del Kosovo nel Fondo Monetario Internazionale rappresenta, sicuramente, un'altra ghiotta opportunità per il Kosovo, un'altro colpo secco per la Serbia, da oltre un anno impegnata nella battaglia diplomatica per frenare ogni successo e riconoscimento internazionale a quella che considera la sua provincia secessionista.
"Abbiamo ricevuto oggi la conferma del fatto che il board della Banca Mondiale ha approvato una risoluzione circa l'ammissione della Repubblica del Kosovo in questa organizzazione", ha dichiarato il primo ministro Hashim Thaci. "Questo è un successo per il Kosovo, le sue istituzioni e i suoi cittadini", ha proseguito Thaci da Pristina. Difficile contraddire quest'ultime parole del primo ministro e sottovalutare l'opportunità che il Kosovo ha dinanzi a se, soprattutto perchè con l'entrata nella Banca mondiale [che ha nel suo dna lo sviluppo dei paesi membri facilitando l'investimento di capitale a scopi produttivi e promuovendo l'investimento privato estero] ci saranno maggiori alternative, più possibilità e più aiuti economici. Ci si augura che con l'ammissione nella Banca aumenti, insieme alla fiducia degli investitori internazionali, la coesione interna tra le due principali parti in causa.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Posta un commento