venerdì 16 ottobre 2009

I 189 GIORNI DI LAURA. DA MILANO AL KOSOVO


Le strade del Kosovo conservano ancora oggi cartelli un po’ arrugginiti su cui campeggiano alberelli verdi. Indicavano luoghi sicuri in cui i bambini potevano giocare liberi. Fuori c’erano ancora campi minati, case bruciate e famiglie distrutte dall’odio etnico e dalla guerra. Era il luglio 1999: terminato, almeno sulla carta, il conflitto con la Serbia, in Kosovo erano arrivati i volontari di Amici dei Bambini per portare aiuti a orfani e famiglie. Tra loro c’era anche Laura Scotti, una giovane donna che in 189 giorni cambiò per sempre la sua vita e quella di molti kosovari. Il libro ripercorre in una prima parte la «scelta di Laura» e il suo operato in Kosovo grazie a un vero e proprio reportage che la giornalista Francesca Mineo ha steso on the road nell'ottobre 2008. La seconda parte del volume offre uno spaccato del Kosovo di oggi. Laura era un’operatrice internazionale di Ai.Bi. in Kosovo per coordinare le attività dei 13 «punti di animazione» e mostrarle ai giornalisti italiani. Era il luglio 1999: l’associazione aveva attivato una serie di interventi di emergenza e di cooperazione allo sviluppo, in un paese appena uscito dalla tragica «pulizia etnica» operata dalla Serbia di Slobodan Milosevic e dalla conseguente guerra scatenata dalla Nato a difesa della popolazione kosovara. Laura Scotti aveva maturato la scelta di partire per il paese balcanico con una decisione quasi pionieristica all’epoca, come precisa «scelta di vita», lasciando una promettente carriera nel mondo delle pubbliche relazioni. Con Ai.Bi., tra Milano, Roma e il Kosovo, Laura ha trascorso 189 giorni, quando l’incidente di Pristina spezzò il suo sogno. I bambini di allora la amano ancora come una sorella, la gente la ricorda come «una di noi, una kosovara». Sulle orme di quella donna, l'autrice del libro, Francesca Mineo, ha incontrato i bambini di allora, gli uomini e le donne con i quali i volontari di AiBi avevano iniziato a ricostruire i villaggi. E ha ritrovato Laura, nel «suo» Kosovo.


FRANCESCA MINEO è giornalista professionista. Ha scritto per quotidiani locali e nazionali e per periodici femminili; oggi si occupa di comunicazione sociale. È stata responsabile della comunicazione per l'ong Intervita e per l'Associazione italiana emodializzati e trapiantati. Cura i progetti editoriali di Amici dei Bambini, dove ha anche lavorato come capo Ufficio Stampa e si è occupata di Relazioni esterne


I 189 GIORNI DI LAURA
Pagg.: 104
Prezzo: 10,00 euro
Collana: AMICI DEI BAMBINI
ISBN: 978-88-514-0679-0

Editore: Ancora

Nessun commento:

Posta un commento