giovedì 22 ottobre 2009

RAPPORTO 2009 DI REPORTER SENZA FRONTIERE SUL KOSOVO


Reporter senza frontiere, il 20 di questo mese, ha pubblicato l'ultimo rapporto sul livello della libertà di informazione in 175 paesi di tutto il mondo. Nella classifica del 2009 il Kosovo si è classificato al 75° posto, diciassette posizioni più in basso rispetto all'anno scorso, quando raggiunse la 58° posizione. Quest'anno il rapporto ha analizzato l'arco di tempo che andava dal 1 settembre 2008 al 31 agosto 2009. Per quanto riguarda il Kosovo, come si evince dal rapporto, sono stati rilevati tre casi di violazioni e minacce contro i giornalisti e la libertà dell'informazione in generale. Il primo riguarda la minaccia di morte rivolta alla giornalista investigativa del BIRN, Jeta Xharra; il secondo, l'esclusione della TV privata Rrokum dalla rete nazionale a causa di pressioni politiche. L'ultimo caso, anche in senso cronologico, si riferisce all'attacco compiuto da alcuni hachers sul sito internet di un giornale locale, il Daily Express.
In relazione ai vicini paesi balcanici, il Kosovo viene superato dalla Bulgaria (68°), dalla Serbia (65°), Bosnia Herzegovina (39°), Macedonia (34°), Ungheria (26°). Si lascia alle spalle paesi come Montenegro (77°), Croazia (78°) e Albania (88°).

L'analisi completa sul Kosovo è consultabile sul sito di Reporters Sans Frontières

1 commento:

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Posta un commento